“Grazie al grande Cesare Pavese”. Parole e musica di Eugenio Finardi.

Fotografia di Enrica Pavese.

<Grazie al grande Cesare Pavese per averci riunito qui, stasera, sotto alla sua luna e a fianco delle sue colline>. Con queste parole, Eugenio Finardi, ha salutato il pubblico del Pavese Festival, accorso in Piazza San Rocco per la prima serata della kermesse di arte, musica e cultura dedicata al figlio più illustre delle colline di Santo Stefano Belbo e giunta alla sua diciassettesima edizione.

Il pubblico

Il pubblico – foto di Enrica Pavese

Il programma del Festival prosegue, tra gli altri appuntamenti, con il concerto di musica occitana, previsto per venerdi 22 settembre, e con il reading letterario di Peppe Servillo in calendario sabato 23 settembre. Chiuderà la manifestazione, domenica 24 settembre, il melologo di Piercarlo Sacco con Federica Fracassi e Andrea Dieci. Tutti gli appuntamenti del Festival saranno in Piazza Confraternita, nella piazza antistante alla Fondazione Cesare Pavese.

Luigi Icardi

Luigi Icardi – foto di Enrica Pavese

<Ringrazio Eugenio Finardi per il grande concerto e le belle parole spese durante la serata – ha commentato il sindaco di Santo Stefano Belbo, Luigi Genesio Icardi – parole che ci confermano quanto sia importante lo sforzo che il Comune di Santo Stefano e la Fondazione Cesare Pavese fanno, ogni anno, per organizzare il Pavese Festival, manifestazione che Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo ha indicato tra le 3 più importanti di tutto il territorio cuneese assieme a Collisioni e alla Fiera del tartufo. A questo proposito voglio ringraziare i nostri sponsor: Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino senza i quali non potremmo mettere in piedi la manifestazione>.

Il Pavese Festival è organizzato dalla Fondazione Cesare Pavese con la collaborazione del Comune di Santo Stefano Belbo, del Cepam e della Pro Loco di Santo Stefano Belbo.

Il Pavese Festival è organizzato grazie al contributo di Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.

L’accesso alle serate è gratuito.