Lettera dell’assessore al Commercio

In quanto assessore al Commercio inizio subito con il compiacermi per la buona riuscita della riorganizzazione dell’attività commerciale di Santo Stefano Belbo. Con il valido supporto e suggerimento del nostro comandante Francesco Galluccio, la nostra piazza ora è dotata di ben 13 posti auto in più. Complimenti, un bel risultato a detta di tutti quelli che si preoccupavano di eventuali parcheggi in meno. Ovviamente questo è solo l’inizio, perchè non appena reperite le necessarie risorse finanziarie si provvederà a riasfaltare Piazza Umberto I e quindi a ridisegnare nuovi ed ulteriori parcheggi. Nel contempo, in seguito ai lavori eseguiti sulla Piazza riguardanti l’intervento di riqualificazione urbana (P.Q.U.) si è provveduto a ridisegnare la nuova piantina relativa all’area mercatale ed altresì è stata regolarizzata la nuova superficie di vendita. Nel prossimo Consiglio comunale verrà, quindi, riapprovato il conseguente “Regolamento delle aree mercatali”. Vorrei quindi spendere due parole su quello che ritengo il “lavoro pubblico” più importante che sia stato eseguito nel nostro Comune, negli ultimi anni. Chiaramente mi riferisco all’intervento di Riqualificazione Urbana (P.Q.U.). Come è ben noto ai mie concittadini, questo importante intervento è stato iniziato e portato avanti da me personalmente con l’amministrazione precedente, di cui già facevo parte, ed è stato il motivo principale per cui mi sono ricandidata. Il finanziamento sull’opera pubblica è stato concesso dall’assessorato al commercio e non dalle opere pubbliche, per questo ritengo che un ringraziamento grande debba andare anche all’Associazione dei commercianti santostefanesi che hanno creduto in questo progetto dedicando intere ed interminabili serate a discutere, confrontarsi fra di loro, ascoltare i corsi di marketing per attivare strategie nuove finalizzate allo sviluppo delle attività stesse e al miglioramento delle attività commerciali presenti sul territorio comunale. Grande soddisfazione per i nuovi marciapiedi, direi necessari, vista l’usura dei precedenti e sicuramente un riconoscimento particolare alla ditta appaltatrice “Oliva costruzioni” e ai suoi dipendenti che con un lavoro preciso hanno provveduto ad eseguire senza intralciare la viabilità o, comunque, creando meno disagio possibile alla circolazione stradale ed ai commercianti santostefanesi. Concluderei questo mio piccolo intervento con un ultimo pensiero, direi una leggera nota di disappunto, in quanto a seguito dell’approvazione del progetto esecutivo, è stata di recente approvata una perizia di variante che ha apportato alcune sostanziali modifiche a quello che era previsto inizialmente. Pertanto in alcune zone del paese non sono stati rispettati i disegni precedenti e quindi sono nati angoli spioventi ai bordi delle strade, che a detta mia sono alquanto pericolosi, le siepi che sono state messe qua e là nelle nuove aree verdi non sono quelle che si erano scelte inizialmente per abbellire il nostro paese ed infine intorno alla fontana ritengo il lavoro non concluso, o comunque non rispondente alla mie aspettative. Avrei voluto macchie di colori, non un campo da calcio. Ciò nonostante sono comunque soddisfatta dei lavori e mi auguro che i miei concittadini abbiano rispetto di quanto è stato fatto per poter vivere tutti assieme in un paese più bello e pulito.

 

Marinella Massaro

Potrebbero interessarti anche...