Bilancio consuntivo e preventivo del “Comune sano”

Comunicato Stampa

Santo Stefano Belbo è un comune sano

 

Si è riunito, lunedi 14 aprile 2014, il Consiglio comunale di Santo Stefano Belbo.

Diversi i punti all’ordine del giorno tra cui l’adesione, da parte del Comune, alla Comunità Montana Alta Langa. L’adesione, votata favorevolmente all’unanimità dal Consiglio, è il primo step di un percorso, varato dalle nuove normative regionali, che porterà, nei prossimi mesi, l’ente montano a stabilire, di concerto con i Comuni aderenti, quali saranno i servizi messi a disposizione degli associati.

Altro punto importante del Consiglio l’approvazione del Conto Consuntivo comunale che attesta un avanzo di amministrazione di 563mila euro sul 2013. L’avanzo economico, invece, a fronte di 3milioni e 364mila euro di entrare e di 3milioni e 274mila euro di uscite, è di circa 90mila euro. Il saldo di cassa è di circa 2milioni di euro. <Questi dati – sottolinea il sindaco Luigi Genesio Icardi – dimostrano la solidità economica del Comune pur in un periodo di grande difficoltà economica dovuta ai fortissimi tagli dal Governo centrale>.

Sul fronte erariale il Comune mantiene invariate l’addizionale Irpef e le aliquote Imu. La Tasi invece si riduce del 20 per cento per tutte le categorie di contribuenti. Questa riduzione è dovuta alla rinuncia del 30 per cento del gettito, da parte dello Stato che, di contro, taglia di 250mila euro la sua contribuzione al Comune. Il Comune reagisce a questa riduzione tagliando le proprie spese di circa 100mila euro e introducendo la Tasi ma solo al 2,5 per mille sulla prima casa, non colpendo le attività produttive. In questo modo il Comune si garantisce altri 160mila euro che, sommati al risparmio di 100mila euro sulla spesa corrente, permettono di ripianare il mancato finanziamento statale.

A fronte di questi dati il Bilancio preventivo del Comune pareggia a 5milioni 647mila e 600 euro. La Regione Piemonte inoltre ha previsto un allentamento del patto di stabilità per circa 215mila  euro. L’amministrazione ha previsto di investirne immediatamente 120mila per opere di interesse pubblico (asfaltatura, lavori presso le scuole e l’area cimiteriale).

Nel corso della tornata consiliare è stato anche approvato il Piano intercomunale di protezione civile (cui aderiscono anche i comuni di Cossano e Rocchetta Belbo) che prevede numerose migliorie al servizio, rendendo lo stesso più immediato e sicuro.

Il Comune di Santo Stefano Belbo aderisce anche al cosiddetto Patto dei sindaci, un protocollo ambientale sulla sostenibilità ambientale indispensabile e necessario strumento per accedere a finanziamenti dedicati alle energie rinnovabili.

<Dagli argomenti trattati in Consiglio – spiega il sindaco Luigi Genesio Icardi – emerge un Comune il cui stato di salute, ancorché in un periodo difficile dal punto di vista economico, è ottimo. I primi anni di amministrazione, duri e impegnativi, ci hanno permesso un lavoro i cui frutti iniziano ad essere visibili in questo momento. Continuare su questa strada virtuosa ci permetterà di incrementare il valore del nostro Comune>.

Potrebbero interessarti anche...